Come scegliere il nome del tuo profilo o del tuo canale.

Sei all’inizio, stai pensando a cosa vendere, quali servizi offrire alle aziende o semplicemente al cliente finale.
Devi ancora sistemare molte cose, creare un logo adatto, scegliere la grafica del sito e ti rendi conto che non hai ancora scelto il nome!
Si posso dirvi che succede spesso, anzi, pochissime volte si parte dal nome.

E così inizi a farti mille domande, perché spesso hai mille nomi in testa ma nessuno di questi ti convince.
Ci pensi per giorni e ti rendi conto che trovare un nome adatto per il tuo profilo Instagram, per la tua pagina Facebook o per il tuo canale YouTube non è semplice e sta diventando un problema. Ma ovvio che non puoi andare avanti così, devi per forza trovarne uno e partire.

Quando non sai proprio cosa fare, o nel caso in cui hai già scelto il nome, ti piace e sei convinto, la cosa giusta è farsi alcune domande sul nome che si è appena scelto, o che in questo caso devi ancora scegliere.

Il nome non deve solo essere bello, elegante o cose di questo genere, perché la bellezza per un nome, come anche per le altre cose, è molto soggettiva, per te può essere un nome bellissimo mentre per il cliente che lo ha appena letto no.

Requisiti importanti che deve avere un nome sono:

  1. Deve essere facile da ricordare
  2. Non deve essere troppo lungo
  3. Non deve trarre in inganno

Questi requisiti, a mio avviso, sono tutti molto importanti. Vediamoli velocemente.

Essere facile da ricordare

Non pensiamo quasi mai che il nome deve essere considerato nel momento in cui, l’azienda, il profilo, la pagina o il canale, non è ancora conosciuto e deve farsi pubblicità. Il “potenziale” cliente che lo legge, per esempio tra i suggerimenti dei profili, su un banner di un sito web o in qualsiasi altro posto, quante volte dovrà leggere il tuo nome per memorizzarlo? É facile da ricordare? É intuitivo?

Perché ci sono nomi, di profili Instagram o di canali YouTube, che sembra tu stia leggendo una password più che un nome, ad esempio “Ombr_itl815” (è un nome inventato, non esiste, ma credetemi ne ho visti tanti di nomi con una struttura del genere). In questo caso, la persona che ha appena letto il tuo nome tra i “profili o canali suggeriti che potrebbero interessarti” non si ricorderà mai di un nome così!

Non deve essere troppo lungo

Per esempio, produci ombrelli e il nome (del tuo profilo, del tuo canale o della tua azienda) che hai scelto è  Produzione_ombrelli_artigianato_made_in_Italy, ovviamente si capisce benissimo di cosa ti occupi, ma è troppo lungo. Anche perché in questo caso direi che più che un nome hai scelto una frase! E quindi non va bene.

Non deve trarre in inganno

Anche questa indicazione è molto importante, perché, mettiamo sempre che produci ombrelli e per questioni di gusto hai scelto “Nice Island”. Rispetta perfettamente i primi due requisiti, è facile da ricordare, non è troppo lungo e in più ti è sempre piaciuto avere un nome del genere. Quindi?! É perfetto!

Assolutamente NO! Perché la persona che leggerà questo nome, non ti conosce e non ha ancora idea di cosa ti occupi, molto probabilmente si aspetterà che il tuo profilo o canale parlerà di un’isola, della sua bellezza, di un viaggio. Quindi è passato un messaggio completamente sbagliato ed è una cosa che nel tempo ti penalizzerà.

Quindi, una volta scelto il nome del tuo profilo Instagram, della tua pagina Facebook o del tuo canale YouTube, ricordati di verificare se rispetta questi 3 requisiti.

A presto e buon lavoro!

Written by Stylexy