News Ticker

Proviamo a cambiare le cose

Diciamo la verità, quante volte ci lamentiamo di come vanno male le cose, di come la situazione nel nostro Paese è preoccupante, da un punto di vista economico/lavorativo e civico, si quel senso civico che ormai sembra essersi quasi estinto.

Infatti capita spesso di sentire persone che non riescono a trovare un lavoro decente, le poche offerte presenti sul mercato non sono buone, lo stipendio è basso e non ti permette di essere economicamente indipendente. Ciò nonostante devi considerarti fortunato ad averlo trovato!

E chi ha già un lavoro da qualche anno, con un contratto a tempo indeterminato, ha uno stipendio più alto rispetto alla categoria precendente, e anche in questo caso la maggior parte dei lavoratori non riesce ad essere indipendente da un punto di vista economico, non riesce a comprarsi casa e a costruirsi un futuro decente.
Le stesse banche, spesso chiedono garanzie che non riesci ad avere pur avendo un contratto a tempo indeterminato, e quindi in questi casi l’ottimismo va inevitabilmente a farsi benedire. Perchè in questo modo difficilmente un Paese riuscirà a darti la possibilità di creare basi solide per il tuo avvenire.

E per quanto riguarda la parte economico/lavorativa preferisco fermarmi quì perchè ci sarebbe veramente ancora molto da dire.

Ciò detto, vorrei parlare del senso civico, si questa “cosa strana” che ogni tanto sentiamo, che molto spesso usiamo per rimproverare gli altri, che non si comportano come dovrebbero, che non fanno il loro dovere e che quindi le cose vanno male anche per questo.

Si, è esattamente così!

Molti problemi e molte difficoltà sono presenti e così marcate in Italia proprio perchè l’educazione civica sembra sempre essere un discorso che non ci riguarda, un modo di vivere che devono osservare gli altri e basta.
Ci limitiamo solamente a puntare il dito e dire “Sono tutti invicili e maleducati!” “Buttano sempre la spazzatura a terra!” “Guarda come ha parcheggiato la sua auto o il suo motorino!” e veramente si potrebbe continuare all’infinito!

Non dico che non abbiamo ragione, se vediamo persone che buttano la spazzatura a terra, che parcheggiano male o che fanno qualsiasi altra cosa che può creare problemi, ma è ovvio che abbiamo ragione a pensare che non ci si comporta in questo modo!
Ma il punto è, quanti di noi però si impegnano ogni giorno per NON fare quello che rimproverano agli altri?
Per rispettare il bene comune?
Per essere quindi una persona migliore per loro stessi e per gli altri?

A me capita spesso, purtroppo, e penso anche a voi che state leggendo questo articolo, di vedere persone che sembra non abbiano la minima idea di che cosa sia il rispetto, perchè se butti il pacchetto di sigarette a terra quando hai un cestino della spazzatura a 1 metro di distanza, beh dimostri di essere una persona decisamente poco intelligente… (lo so, un insulto era sicuramente più adatto, ma è sempre meglio evitare…)

Questo episodio dimostra (ne potrei citare tanti altri e penso possiate farlo anche voi) che non abbiamo la minima idea di che cosa sia il rispetto, di come un piccolo gesto possa essere più grande e più importante di quanto pensiamo. Di come sarà capitato a queste persone di lamentarsi delle condizioni del nostro Paese e di quanto siano incivili gli italiani dopo aver appena buttato la spazzatura a terra!
Giustificandosi poi con la loro coscienza (ammesso che lo facciano) che tanto fanno tutti così! Ma scherziamo! Se continueremo a ragionare in questo modo le cose non cambieranno mai!

Quindi è abbastanza chiaro che dovremmo sensibilizzare molto di più il rispetto verso il prossimo, il rispetto verso il bene comune. Perchè è questo l’unico modo per iniziare a cambiare veramente le cose, cercando appunto di avere (partendo proprio da noi stessi) un comportamento più educato e rispettoso, sapendo che anche buttare a terra la carta di una piccola caramella, moltiplicata per 60 milioni di abitanti, può diventare veramente un problema enorme. E naturalmente vale per tutto il resto, per qualsiasi altro comportamento che possa essere dannoso per noi e per gli altri.

Spero abbiate apprezzato il mio pensiero e che soprattutto siate d’accordo con quello che ho scritto, perchè sarebbe sicuramente un segnale positivo di un giusto cambiamento.

Tengo anche a precisare che non voglio insegnare nulla a nessuno, non perchè non sono in grado di farlo, ognuno di noi è in grado di insegnare qualcosa a qualcuno e tutti hanno sempre qualcosa di nuovo da imparare, ma semplicemente perchè non è questo il mio intento, con questo mio pensiero vorrei solo sensibilizzare di più le persone per cercare di migliorare le cose. Tutto qui!

Share

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


*

Contatore visite gratuito

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili per analisi, contenuti personalizzati e pubblicità. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Chiudi